BLOG, Dorico

DORICO 3 : Creare un Template con VEP

BLOG | 1 Novembre 2019 Cristiano Alberghini

DORICO 3

Creare un Template con Vienna Ensemble Pro

00:00:00 – 00:01:07 Template con vari VSTi
00:01:08 – 00:01:27 Inserire i Virtual Instruments
00:01:28 – 00:02:05 Salvare un singolo Plug-in (o VSTi)
00:02:06 – 00:02:25 Salvare tutta la configurazione dei Plug-ins
00:02:26 – 00:02:33 Differenze del tipo di salvataggio dei Plug-ins
00:02:34 – 00:03:10 Impostare un modello (Template o Mockup)per la riproduzione
00:03:11 – 00:03:33 Impostare il Template di Default
00:03:34 – 00:05:24 Sostituire il VSTi Coro nello stesso Template
00:05:25 – 00:05:44 Sostituire in singolo strumento musicale

In DORICO 3 creare un Template permette di decidere quali VSTi utilizzare e con quali strumenti musicali virtuali. Per esempio avere i legni di uno sviluppatore e gli ottoni di un altro, oppure 1 singolo strumento di un specifico sviluppatore, e così via…

Sia che si utilizzi Vienna Ensemble Pro oppure gli stessi VSTi dentro Dorico, la procedura non cambia.
Prima di tutto carichiamo in Vienna Ensemble Pro (o direttamente in DORICO), i Virtual Instruments che utilizziamo maggiormente e che desideriamo avere nel Template, in modo che ad ogni nuovo progetto, Dorico carichi i Virtual Instruments da noi selezionati.

Utilizzando Vienna Ensemble Pro, ogni famiglia o singoli strumenti, vanno caricati in una istanza, altrimenti se mettiamo tutti i virtual instruments dentro ad una sola istanza, si caricheranno sempre tutti.
Questa separazione ci permette inoltre di separare le famiglie o più semplicemente, i gruppi di strumenti con cui lavoriamo maggiormente.

Dorico 3 creare un Template con VEP – Vienna Ensemble Pro 7

In Dorico 3 entro in RIPRODUZIONE e apro 6 plug-ins Vienna Ensemble Pro, uno per ogni istanza creata e collego ogni plug-ins alla propria istanza.

Dorico 3 creare un Template con Vienna Ensemble Pro – Plug-ins in DORICO 3

Ora è possibile salvare i singoli plug-ins, oppure salvare tutto il gruppo dei plug-ins.

SALVARE I SINGOLI PLUG-INS
Cliccando sull’ingranaggio entriamo nella finestra della “Configurazione dei punti di terminazione”. Qui possiamo impostare l’expression MAP per ogni canale MIDI e quante porte visualizzare per ogni plug-in. Inoltre ogni uscita audio di ogni canale MIDI può essere visualizzata nel MIXER, digitando il numero delle uscite da visualizzare e poi attivando il BOX.
Sotto vediamo il pulsante “save endpoint configuration”, cliccandoci sopra si apre la finestra per dare un nome e poterlo così riconoscere in futuro.

Dorico 3 creare un Template con Vienna Ensemble Pro – Assegnare Expression MAP

SALVARE LA CONFIGURAZIONE DI TUTTI I PLUG-INS
Una volta impostate tutte le Expression Map per ogni canale MIDI, è possibile salvare tutta la configurazione, cliccando sull’icona con la freccia in basso “save endpoint configuration”, nella colonna di destra VST Instrument. Diamo poi un nome per riconoscere la configurazione.

Salvando singolarmente ogni plug-in, possiamo selezionare solo quel plug-in per configurare in modo diversificato vari Template.

Ora entriamo nel menù “Riproduzione” e scegliamo “Modello per la riproduzione” (Template), cliccando sul simbolo “+” aggiungiamo il nuovo Template. Scriviamo il nome, poi cliccando il lucchetto, attiviamo i campi per scrivere l’autore e la descrizione.
Ora con “Aggiungi manualmente”, vediamo sia i singoli plug-in precedentemente salvati sia la configurazione completa.
Scelgo quest’ultima configurazione.

Dorico 3 creare un Template con Vienna Ensemble Pro – Save endpoint configuration

Andando nelle “Preferenze” e “Riproduzione”, possiamo scegliere i Template salvati e impostarne uno di default.

Dorico 3 creare un Template con Vienna Ensemble Pro – Default Template

Nel mio caso, ad ogni nuovo progetto, Dorico caricherà:

i Legni di Vienna Symphonic Library
Gli ottoni e percussioni di East West (Hollywood Orchestra)
l’Arpa e gli archi di Vienna Symphonic Library
Il Coro Genesis di audio Bro.

Se per esempio volessi sostituire solo il Coro, con quello dedicato a DORICO 3 di Soundiron, allora creo un nuovo Template e specificando che per il Coro da caricare sarà con HALion.
Per fare questo, prima di tutto va creata l’istanza con il Coro in modo da salvarla con HALion. Torno in “Preferenze” e “Riproduzione” e scelgo HALion e creo una partitura con solo il coro a 4 voci. Entro in “Riproduzione” clicco sull’ingranaggio, scrivo il nome dell’istanza e salvo la configurazione.

Ora creo l’eccezione entrando nella finestra dei Template, aggiungo “Coro Olympus”, lo seleziono e nel riquadro sottostante inserito l’eccezione “Cantanti”, in modo da associare i pentagrammi dedicati ai cantanti, al “Coro Olympus”.
Imposto come modello predefinito il template modificato e creo un nuovo progetto. Inserisco i legni, così vengono caricati i legni di Vienna Symphonic Library.
Poi aggiungo il coro e come possiamo verificare nell scheda ”Riproduzione”, il Coro è quello di HALion. Se ora aggiungessi gli Ottoni, verranno caricati gli Hollywood Brass di East West, esattamente come impostato durante la preparazione del Template.

Dorico 3 creare un Template con Vienna Ensemble Pro – Olympus Choir

E’ inoltre possibile creare altre eccezioni, specificando anche un singolo strumento.

Dorico 3 creare un Template con Vienna Ensemble Pro – Eccezione di un singolo strumento

blog

ultime dal blog

Iscriviti alla newsletter

Cliccando su "Iscriviti" accetti la Privacy Policy (consultabile qui) e accetti di ricevere la newsletter di tutorial Video.IT.
Potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite apposito il link presente sulla newsletter stessa.