BLOG, Dorico

DORICO 3 : Polifonia – assegnare le voci ai canali MIDI

BLOG | 1 Dicembre 2019 Cristiano Alberghini

DORICO 3

Polifonia – assegnare le voci ai canali MIDI

00:00:00 – 00:00:41 Violini I divisi in 1 o 2 pentagrammi
00:00:42 – 00:01:20 Assegnare i Plug-ins
00:01:21 – 00:01:36 Assegnare la configurazione ad uno o più Flussi
00:01:37 – 00:02:33 Assegnare alle voci un canale MIDI
00:02:34 – 00:02:52 Ascolto
00:02:53 – 00:03:13 Violini uniti, terzo canale MIDI, come risolvere?
00:03:14 – 00:04:11 Risoluzione per assegnare altri canali MIDI

In Dorico è possibile assegnare un canale midi specifico ad una voce di polifonia.
Questo per differenziare il timbro, ma anche per utilizzare librerie diverse.

In questo esempio ipotizzo un pentagramma dei Violini primi che suonano in divisi e con articolazioni differenti.
Inoltre ho riproposto lo stesso disegno musicale ma con due modi diversi di visualizzarlo, questo perché Dorico in base a come lo visualizziamo ci permette di assegnare canali MIDI differenti per le battute 1 e 2, e per le battute 3 e 4.

Dorico 3 Polifonia – assegnare le voci ai canali MIDI – Violini I divisi

Entrando nella scheda RIPRODUZIONE, sulla sinistra vediamo che al pentagramma ho assegnato il primo plug-in Vienna Synchron Player con la libreria Synchron Strings I. In questo caso il Vienna Synchron Player utilizza solo un canale MIDI, ma se usassimo Vienna Ensemble Pro o HALion o Kontakt, allora sfrutteremo più canali MIDI con un solo plug-in.

Per le parti in divisi ho aperto altri 2 Vienna Synchron Player con la libreria Dimension Strings I. Configurati con 7 violini, per mantenere l’equilibrio di quando sono uniti, che sono 14.

Dorico 3 Polifonia – assegnare le voci ai canali MIDI – Vienna Synchron Player

Nell’icona con un solo simbolo “Tilda”, significa che l’impostazione che andrò a definire, è da considerarla solo per il primo Flusso. La seconda icona con più simboli “Tilda” significa di tenere la configurazione per tutti i flussi che si utilizzeranno in questo progetto.

Attivando “Tutte le voci”, possiamo scegliere a quale voce assegnare il canale MIDI dei pizzicati.
Selezionando “Voce 1 con i gambi verso l’alto”, Dorico nasconde la seconda voce, così possiamo vedere a quali note assegnare il corretto plug-in. Che nel mio caso è il numero 03 con i Dimension Strings.

Selezionando “Voce 1 con i gambi verso il basso”, Dorico ci mostra solo le note delle battute 1 e 2, questo perché le note delle battute 3 e 4, hanno un’altra configurazione, cioè sono su 2 pentagrammi diversi, e questo mi permette di utilizzare anche un terzo Virtual Instrument, che per il momento non mi interessa.

Per cui imposto per entrambe le voci il plug-in 04 Dimension Strings pizzicati.
Utilizzando HALion, Vienna Ensemble Pro o Kontakt, potremmo scegliere anche la porta oltre al canale MIDI.

Ora dobbiamo dire a Dorico che la parte in Unisono deve utilizzare i Vienna Synchron Strings I con il plug-in 02 Vienna Synchron Player.
Torno in “RIPRODUZIONE”, ma come abbiamo visto prima, la “Voce 1 con i gambi verso l’alto”, visualizza sia le note destinate ai divisi che quelle in unisono.

Come risolvere?

Quando si crea un nuovo progetto, invece di creare un pentagramma come “musicista di sezione”, lo creeremo come musicista solista, al quale è possibile assegnare altri strumenti, che nel mio caso, inserisco altri 2 pentagrammi di Violino.
Rinomino i nomi delle etichette, ed ora ogni pentagramma mi funge da parte indipendente, inoltre ogni pentagramma può utilizzare delle note in polifonia, assegnabili ad altri Virtual Instruments.

Dorico 3 Polifonia – assegnare le voci ai canali MIDI – Musicista di sezione

Questo permette anche di esportare in formato MIDI o XML, con già le tracce MIDI assegnate, per una eventuale importazione, per esempio, in Cubase Pro.

Dorico 3 Polifonia – assegnare le voci ai canali MIDI – Cubase Pro

blog

ultime dal blog

Iscriviti alla newsletter

Cliccando su "Iscriviti" accetti la Privacy Policy (consultabile qui) e accetti di ricevere la newsletter di tutorial Video.IT.
Potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite apposito il link presente sulla newsletter stessa.