BLOG, Prodotti Vienna Symphonic Library

Big Bang Orchestra Woodwinds : Neptune e Orion

BLOG | 5 Agosto 2020 Cristiano Alberghini

Vienna Symphonic Library

Big Bang Orchestra
Woodwinds Neptune e Orion

Video English version

00:00:00 Big Bang Orchestra Neptune and Orion
00:01:00 Big Band Orchestra Neptune Mixer Preset
00:04:39 BBO: Orion – Flutes a3 “Legato” articulation – Articolazione “Legato” Flauti a3
00:05:05 BBO: Orion – Oboes a3 “Legato” – “Legato” Oboi a3
00:05:30 BBO: Orion – Clarinets a3 “Legato” – “Legato” Clarinetti a3
00:05:58 BBO: Orion – Bassoons a3 “Legato” – “Legato” Fagotti a3
00:06:37 Audio Demo: Using Neptune and Orion – Utilizzare Neptune e Orion
00:08:38 Mixer Preset used – Mixer Preset utilizzati
00:09:15 Product Versatility – Versatilità dei prodotti
00:10:00 Bassoons – Fagotti
00:11:12 Clarinets – Clarinetti
00:12:26 Oboes – Oboi
00:14:05 Flutes and Woodwinds Tutti – Flauti e Tutti i Legni
00:15:28 Conclusion – Conclusione

Con i prodotti Neptune e Orion, anche i Legni entrano tra la gamma dei prodotti Big Bang Orchestra. Il prodotto Orion ha 3 Flauti, 3 Oboi, 3 Clarinetti e 3 Fagotti ensemble, mentre il prodotto Neptune sono tutti i legni all’unisono fino a dove è possibile in base alla tessitura di ogni strumento. Il prodotto Neptune offre le articolazioni con e senza l’Ottavino.

– ARTICOLAZIONE “LEGATO”
Tutti i legni in Big Bang Orchestra Orion, contengono famoso “Legato”. E il Synchron Player incluso offre anche una grande caratteristica per adattare la transizione del legato: Il “Legato Blur”, assegnato a Control Change 33, creerà un tempo di “sovrapposizione” più o meno lungo tra le note sovrapposte in legato.
Con valori più alti, e quando si sovrappongono effettivamente le note MIDI, si ottengono transizioni ancora più fluide, ottime per i movimenti lenti.

Synchron Stange A
Sono stati registrati nel Synchron Stange A, in modo da restituire la bellissima acustica di questa sala, e di conseguenza ritroviamo nella scheda MIX, le microfonature, per personalizzare il suono che più si addice al tuo lavoro compositivo.
Non dimenticare che trovi anche diversi Presets preparati dagli sviluppatori.

Big Bang Orchestra Woodwinds
  • Vediamo più da vicino come ho utilizzato queste due bellissime librerie.

Ho scelto le librerie dedicate ai prodotti Big Bang Orchestra: i Legni Neptune e Orian, gli Ottoni Jupiter, Kopernikus e Hercules, Fornax Big Timpani, High Gongs e Low Bells e Pianoforte e i Lyra High Strings e Musca Low Strings.
In questo video parlerò dei legni, mentre per le altre sezioni, ho parlato in altri video che potete trovare sul sito vsl.co.at o sul canale Youtube di Vienna Symphonic Library.

Per ogni sezione ho scelto una posizione microfoni tramite i Mixer Preset preparati dagli sviluppatori. Per i legni ho utilizzato i Mixer Preset Classic Room-Mix di default.
Per gli Ottoni Classic Surround a Stereo, idem per i Big Timpani e High Gongs, mentre per Low Bells e Pianoforte ho scelto Distant Surround, per gli archi Classic Decca Tree.
Queste scelte sono state fatte per creare i posizionamenti delle sezioni ma anche per creare il tipo di sonorità che cercavo.

– VERSATILITA’
La versatilità di questi prodotti li rende veramente unici e adattabili a più situazioni. Per esempio nel mio caso si sono prestati in una scrittura che potrebbe anche essere eseguita con dei solisti e non necessariamente a3, ma come avete sentito, utilizzando queste librerie di ensemble, oltre ad adattarsi benissimo alle mie scelte, hanno aumentato l’effetto sinfonico, restituendo un suono davvero grande e coinvolgente, facendo ipotizzare una partitura con molti più pentagrammi. Per esempio i Low Brass Hercules, ho utilizzato articolazioni con e senza la Tuba Contrabbassa, senza bisogno di creare una traccia per questo strumento. Idem con i Woodwinds Neptune, con e senza l’Ottavino.
Inoltre tutti questi strumenti, essendo stati registrati insieme, restituiscono il reale suono d’insieme.

– FAGOTTI
Vediamo le prime due battute del Fagotto come ho realizzato il fraseggio.
Ho attivato la Velocity XF per poter controllare il crescendo anche sulla nota lunga. Poi ho alternato le note corte con Agile e Bold, per differenziare le note ribattute in Staccato da quelle in ottavi. La mia scelta è deducibile dal nome delle due articolazioni, Agile si intende per staccati rapidi o comunque corti.

Con il CC1 ho lavorato sulla dinamica, mentre con il CC11 ho controllato il volume verificando i dB sul Channel Strip e con il CC30 Dynamic Range, ho livellato i dB delle articolazioni in funzione al mio scopo, cioè avere nel mio mix il Fagotto ben percepibile, essendo la parte melodica in primo piano.

Big Bang Orchestra Woodwinds

– CLARINETTI
In risposta allo staccato del Fagotto, al Clarinetto ho scritto una parte melodica in legato con un crescendo e diminuendo.
A battuta 14 ho utilizzato il CC3. In questo caso il CC3 permette di selezionare l’articolazione in Marcato. È molto utile quando nel fraseggio bisogna passare spesso da un attacco non Marcato ad uno Marcato, così non c’è bisogno di inserire continuamente i Key Switch ma utilizzeremo solo il CC3.

– OBOI
Per rendere ancora più espressivo l’Oboe, ho utilizzato il CC22, il quale in base al numero di CC, aumenta o diminuisce il tempo di attacco. È un CC molto utile!
Nelle battute successive, per l’articolazione in Staccato, ho scelto di utilizzare le velocity di ogni nota al posto del CC1. Mentre per i fraseggi melodici, ho riattivato il controllo della Velocity. Alternando così i momenti in Legato a quelli in Staccato. Per fare questo, ho utilizzato il CC28, controllo adibito all’attivazione e disattivazione della Velocity XF.

– FLAUTI
All’inizio del video, vi ho parlato della versatilità dei prodotti Big Bang Orchestra. Ora vi mostro come ho sfruttato i Flauti a3 Orion con l’Ensemble dei Legni di Neptune. Ho voluto inserire la scrittura in note ribattute per l’ensemble in Unisono di Neptune. E tra le prime 2 battute in ribattuto, ho inserito una scala ascendente dei Flauti a3. Quando i Flauti arrivano alla fine della scala, sul LAb, il LAb è quello della libreria Neptune, questo mi ha permesso di non programmare tante parti midi in ribattuto dei legni, ma di velocizzare il lavoro con l’Ensemble Neptune con tutti i legni in ribattuto.
Quando poi alla battuta successiva i Flauti a3 riprendono il fraseggio melodico, attaccano sull’ultima nota in ribattuto dell’Ensemble Neptune. Ho poi proseguito il ribattuto in ottava centrale per lasciare libera la tessitura del Flauto, per far uscire così la melodia.

– CONCLUSIONE
Tutti i prodotti Vienna Symphonic Library li puoi utilizzare in modo davvero semplice e intuitivo, grazie alla versatilità delle librerie e la semplicità di utilizzo di Synchron Player. Inoltre con i prodotti della serie Big Band Orchestra, puoi creare effetti di grandi Ensemble Orchestrali in pochissimo tempo!
Visita il sito vsl.co.at per qualsiasi approfondimento suoi prodotti Vienna Symphonic Library, o scrivi una email alla Team VSL se hai domande specifiche, sono sempre disponibili a darti una risposta immediata.

blog

ultime dal blog

Iscriviti alla newsletter

Cliccando su "Iscriviti" accetti la Privacy Policy (consultabile qui) e accetti di ricevere la newsletter di tutorial Video.IT.
Potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite apposito il link presente sulla newsletter stessa.