BLOG, Prodotti Vienna Symphonic Library

Special Edition Bundle Panoramica

BLOG | 28 Febbraio 2020 Cristiano Alberghini

Special Edition Bundle

Panoramica

00:00:00 – 00:00:59 I prodotti della Special Edition Bundle
00:01:00 – 00:01:43 Caricare uno strumento (un Preset)
00:01:44 – 00:04:44 Come sono organizzate le articolazioni (Dimension Tree)
00:04:45 – 00:00:49 Come utilizzare le librerie e Key Switch
00:06:50 – 00:07:07 Personalizzare i Control Change, scheda PERFORM e CONTROL
00:07:08 – 00:07:48 Scheda EDIT
00:07:49 – 00:08:26 Scheda MIX
00:08:27 – 00:09:23 Riverbero a convoluzione Vienna Synchron Stage A
00:09:24 – 00:10:19 Dimension Strings e Dimension Brass
00:10:20 – 00:11:05 Percussioni

I prodotti contenuti nella Special Edition Bundle, contengono gli stessi strumenti campionati delle versioni dei prodotti completi, con meno articolazioni.
Questo non significa che è meno interessante, ma anzi, non tutte le produzioni musicali necessitano di tutte le articolazioni che meticolosamente sono state campionate, ma al contrario, questa versione offre le articolazioni principalmente utilizzate, per fare arrangiamenti o composizioni originali.

Inoltre con la suddivisione proposta da Vienna Symphonic Library, è possibile acquistare solo 1 di questi prodotti, in base alle proprie esigenze.
Consulta l’elenco degli strumenti che il prodotto contiene e l’elenco delle articolazioni per capire quale di questi è indispensabile per il tuo lavoro musicale.

Special Edition Bundle Panoramica - Prodotti
Special Edition Bundle Panoramica – Prodotti

Dalla scheda Preset del Browser, possiamo caricare la configurazione di fabbrica per ogni strumento. Gli archi sono organizzati per solisti ed ensemble, mentre gli altri strumenti per famiglia.
Per esempio cliccando su Flauti, vediamo che nell’elenco c’è l’Ottavino, Flauto 1 e 2, il Flauto contralto, il Flauto basso, e i Flauti ensemble a3. Così per ogni famiglia.
L’indicazione PLUS indica che in quel Preset, ci sono anche le articolazioni del pacchetto PLUS. Questo Preset verrà visualizzato soltanto se avrete acquistato e attivato la licenza del pacchetto PLUS.

Special Edition Bundle Panoramica – Strumenti

Cliccando 2 volte sopra al nome del Preset, vengono caricate le articolazioni. Dalla colonna ad albero di sinistra, si possono leggere i nomi dei gruppi di articolazioni contenute.

Nel primo gruppo, “Note Corte“, si trovano le articolazioni in Staccato, Portato, Legato ribattuto e Staccato ribattuto.

In “Note Lunghe“, l’articolazione in Sostenuto e Sostenuto con l’attacco in Marcato.

L’articolazione in “Legato” è una sola in questo caso, per cui è già disponibile.

Nel gruppo delle “Dinamiche” vediamo lo Sforzato e il Fortepiano.

Nel gruppo dei “Trilli e Note ribattute veloci“, si trovano i Trilli per seconda minore, seconda maggiore e le esecuzioni di note ribattute ai metronomi indicati.

In “Custom“, gli sviluppatori ci hanno preparato alcuni alloggiamenti vuoti, gli slots, per metterci le articolazioni che vogliamo personalizzare.
Per inserire le articolazioni dobbiamo cliccare su Patch nel Browser a destra e trascinarci dentro l’articolazione scelta.
Possiamo anche fare copia e incolla.

Special Edition Bundle Panoramica – Strumenti – Articolazioni

Qualsiasi libreria può essere utilizzata sia in tempo reale che in programmazione. Quando si utilizzano fraseggi musicali è più conveniente attivare la Velocity XF, in modo da poter controllare la dinamica in tempo reale. Per farlo dobbiamo attivare il Control Change n.2 e con la Modulation Wheel di una tastiera o con un Controller MIDI esterno, la modifichiamo secondo l’intensità desiderata.

Le note ribattute è meglio utilizzarle con la velocity per ogni nota. Così ogni nota avrà un attacco diverso.

Diversamente per chi è più abituato a scrivere la musica con un software di notazione e poi creare l’esecuzione virtuale, una volta caricato il file MIDI o XML nella propria DAW, si assegneranno le articolazioni corrette ai vari fraseggi con i Key Switch.

I tasti dedicati al cambio dell’articolazione li vediamo colorati come la colonna ad albero stessa.

Sono disponibili anche le Expression Map per velocizzare il cambiamento delle articolazioni. Si trovano nel proprio account.

Special Edition Bundle Panoramica – Strumenti – Expression Map

Possiamo personalizzare il Control Change ai vari controlli in tempo reale, sia dalla scheda “PERFORM“, sia dalla scheda dedicata ai CONTROLLI. Da qui possiamo anche creare nuovi controlli assegnando un Control Change a piacere.

Nella Scheda EDIT possiamo modificare il volume del singolo alloggiamento selezionato (lo slot), ma anche impostare l’inviluppo per l’articolazione selezionata. A fianco troviamo una serie casuale di diverse intonazioni per ogni attacco di nota, questo rende più naturale l’esecuzione musicale complessiva, senza doverla programmare nota per nota.
Dal menù a tendina possiamo selezionare altri tipi di intonazione. Oltre a poter zoommare, possiamo scegliere di quanti cent influenzare l’intonazione dell’attacco del campione.

Nella scheda MIX oltre al volume del Channel strip, possiamo disattivare il riverbero digitale o modificare i suoi parametri, mentre cliccando sull’icona piccola bianca, si apre il riverbero a Convoluzione. Questo riverbero a Convoluzione deriva proprio da Synchron Stage A, e ci mostra la posizione dello strumento in uso. Oltre a poter bilanciare il segnale di riverberato (WET) da quello dello strumento puro (DRY), lo possiamo disattivare o eliminare del tutto.
Lo elimineremo in caso volessimo utilizzare un riverbero a convoluzione differente.

Special Edition Bundle Panoramica – Strumenti – Riverbero a convoluzione

Questo riverbero a convoluzione è appositamente progettato e derivato da Vienna MIR Pro. È caratterizzato dall’eccezionale e unica atmosfera dei 540 m2 (5.813 sq.ft.) della sala principale del Vienna Synchron Stage.
I preset di riverbero e di posizionamento perfettamente progettati, combinano risposte d’impulso personalizzate con impostazioni di riverbero sapientemente studiate per ogni gruppo. Aggiungendo l’atmosfera del Vienna Synchron Stage A, ai campioni naturali (DRY) in tempo reale.
Questo permette alle SYNCHRON-ized Special Editions di amalgamarsi perfettamente agli altri prodotti della serie Synchron.
Per ogni strumento, ci sono dei Mixer Preset dedicati che descrivono diverse situazioni di registrazione: da Vicino (Close), Classico, Distante, Riverbero corto e lungo senza convoluzione.

Special Edition Bundle Panoramica – Strumenti – Vienna Synchron Stage A

Le librarie dedicate agli Archi (Volume 5) e Ottoni Dimension (Volume 6), permettono di utilizzare contemporaneamente e separatamente gli strumenti. Per esempio gli 8 Violini dei Dimension Strings sono 8 diversi violini che possiamo utilizzare nelle combinazioni che si desidera. 1, a2, a3, ecc… idem per i Dimension Brass. Questo offre la possibilità di poter scrivere senza preoccupaci, in scrittura, se da un fraseggio melodico di ensemble, si passa ad una armonizzazione polifonica.

Con il Preset delle Percussioni Orchestrali, possiamo leggere il nome relativo sopra ai tasti ma ancora meglio cliccando sull’icona della tastiera in alto, si aprirà una finestra con l’elenco delle percussioni nota per nota.

Special Edition Bundle Panoramica – Strumenti – Corrispondenza Percussione Nota

blog

ultime dal blog

Iscriviti alla newsletter

Cliccando su "Iscriviti" accetti la Privacy Policy (consultabile qui) e accetti di ricevere la newsletter di tutorial Video.IT.
Potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite apposito il link presente sulla newsletter stessa.