BLOG, Prodotti Vienna Symphonic Library

Synchron Percussion II : Panoramica

BLOG | 12 Luglio 2020 Cristiano Alberghini

Vienna Symphonic Library

Synchron Percussion II

 

00:00:00 Arsenal Synchron Percussion II
00:00:28 Folder structure – Struttura della cartella
00:00:53 Timpani articulations single strokes – Timpani articolazioni colpo singolo
00:01:20 Deactivate the Timpani – Disattivare i Timpani
00:01:40 Static rolls – Rulli statici
00:02:30 Dynamic rolls – Rullo in dinamica
00:04:11 MIDI Loops
00:05:21 Octaves – Ottava
00:04:40 Microphones and Mixer Preset – Microfoni e Mixer Preset
00:08:45 Surround to Stereo – Surround a Stereo
00:09:49 Mixing option: Edit/Output Config
00:10:28 00 Timpani – Adams – All m. (SP I-II)
00:10:41 Comparsion Medium and Soft mallets – Comparazione Medium e Soft mallets
00:12:55 Bass Drum Velocity Xfade option – Gran Cassa opzione Velocity Xfade
00:17:21 Soft and Hard Brush – Spazzole Soft e Hard
00:20:19 Optimize RAM – Ottimizzare la RAM
00:21:00 Taikos
00:26:49 Roto Toms
00:29:53 Tam-tam
00:35:42 Burma Gongs
00:41:10 China Gongs
00:44:02 Vibraphone – Vibrafono
00:50:16 Crotales – Crotali
00:54:45 Plate bells – Campane a piastra
00:57:43 Temple bells
01:00:39 Various percussions – Percussioni varie
01:02:08 Conclusion – Conclusione

Con il nuovo arsenale di strumenti raffinati di Synchron Percussion II, si amplia di infiniti dettagli la tua musica. Come per il Synchron Percussion I, gli strumenti sono stati registrati nel grande “Studio A” di Synchron Stange con lo stesso setup multi-microfonico che rende il suono incontaminato ed estremamente flessibile!

STRUMENTI INCLUSI
5 Timpani (Adams, C2–C#4, hit with a soft beater)
10 Taikos (Kolberg, 8″ to 53″)
6 Roto-toms (Kolberg, 6″ to 16″)
Bass drum 2 (Lefima 28″)
Tam-tam 3 (Wuhan, 70 cm)
Burma gongs (Kolberg, C2–C6)
7 China gongs (Kolberg Peking Opera Gongs)
Vibraphone (Musser M55)
Crotales (Bergerault, C6–C8)
Plate bells (Kolberg, C2–C7)

3 Temple bells
2 Thundersheets
Wind machine
Rainmaker
3 Ratchets
2 Vibraslaps
3 Slapsticks
Lion’s roar
2 Waldteufel
Log drums
4 Anvils

Synchron Percussion II – Vienna Symphonic Library

STRUTTURA DELLA CARTELLA
Gli strumenti Synchron Percussion II sono collocati insieme agli strumenti Synchron Percussion I nella stessa cartella che ora si chiama 11 Synchron Percussion. Questo significa che hai sempre tutti gli strumenti ben ordinati in un unico posto. Se hai installato solo Synchron Percussion II, alcuni numeri mancheranno nella lista dei Preset.

ARTICOLAZIONI Synchron Percussion II e TIMPANI 12 Layers 4 Round-robins
Tutti gli strumenti includono colpi singoli in svariati Layers di Velocity  e diversi round robin, rulli e articolazioni di effetti. I Timpani hanno 12 Layers di dinamica e 4 Round-robins per ogni colpo.

E’ possibile disattivare i Timpani che eventualmente non si usano.

Per alcuni strumenti, i rulli sono disponibili in due varianti.
I rulli “statici” sono registrati senza modificare la dinamica e consentono una transizione fluida attraverso i vari Layers di Velocity, dal pianissimo al fortissimo.

I rulli in “dinamica” (Dynamics) sono stati registrati con le loro variazioni dinamiche (crescendo e diminuendo) eseguite su varie durate. È possibile rilasciare il tasto in un qualsiasi momento – i campioni di rilascio (release) sono stati tutti adattati individualmente e saranno attivati automaticamente.

I loop MIDI inclusi per il Taikos e Timpani facilitano la creazione di ritmi guida. Basta pre-ascoltarli nel Synchron Player e trascinarli nella vostra DAW.

Synchron Percussion II – MIDI Loop

Per un suono particolarmente potente e pieno, c’è anche una Patch che offre due timpani accordati in ottava, registrati simultaneamente.

MICROFONI
Ogni strumento è stato registrato con 12 microfoni. La Standard Library ha 4 posizioni microfoniche mentre con la Full Library si raggiungono 7 diverse posizioni microfoniche e posso essere utilizzate a tuo piacimento, utilizzando il mixer completo del Vienna Synchron Player.

1. Close Mic – Mono
2. Mid Layer Mic – Stereo (L/R)
3. Main/Room Mic – Decca Tree Stereo (L/R)
4. Main/Room Mic – Decca Tree Mono (Center)
5. Main Surround – Stereo (L/R)
6. High Stereo (3D) – Stereo (L/R)
7. High Surround (3D) – Stereo (L/R)

Synchron Percussion II – Microfoni

MIXER PRESET
Ogni strumento viene fornito con una varietà di P reset del mixer che includono le tradizionali configurazioni Decca Tree con variazioni come Close, Classical, Wide, Distant e Ambient, ma anche segnali processati con il Riverbero algoritmico, compressione, delay ed effetti per i “Low Boom”, “Power Timps”, “Far Away Echoes” e molti altri.

“Surround to Stereo” alimenta il segnale stereo con i microfoni Surround e High Surround per un suono più ricco e ampio. Sono inclusi anche i preset “Surround” per applicazioni 5.1 e configurazioni audio 3D come Auro 3D (9.1) e Dolby Atmos.

Una nuova caratteristica del Synchron Player permette di posizionare ogni singolo tamburo (dove disponibile, come timpani, tamburi taikos, roto toms, gongs e campane) nel panorama stereo. Invece di posizionare automaticamente l’intero setup, ad esempio i cinque timpani, nel loro posto sul palco, è possibile utilizzare la nuova funzione “Output Config” per indirizzare ogni tamburo microfonato verso il proprio canale.

Puoi anche mandare il segnale di ogni Channel strip di Synchron Player alla tua Daw, per personalizzare e gestire in base alle tue necessità, il segnale audio e il relativo Pan Pot.

PRESET 00 Timpani – Adams – All m. (SP I-II)
Se hai installato anche la libreria Synchron Percussion I, puoi utilizzare il Preset 00 Timpani – Adams – All m. (SP I-II), per avere sia il Medium mallets che le soft mallets.

Confrontiamo ora i Timpani Medium mallets e Soft mallets.

GRAN CASSA 16 Layers e 8 Round-robins
Opzione Velocity Xfade: alcuni strumenti (timpani, grancassa, taikos, tam-tam, Log Drum, anvils) offrono due diversi modi di utilizzare la Velocity Xfader sui rulli. Questi rulli sono mappati su diversi tasti o su diversi slot.
Sui tasti inferiori (spesso anche DO5), ci sono dei rulli dove il layer desiderato può essere selezionato da un gran numero di livelli dinamici con Velocity Xfade attivato. Durante il rullo, la dinamica non cambia quando il fader viene spostato.

Sui tasti superiori (spesso DO6) ci sono dei rulli, dove è possibile incrociare la dissolvenza tra i diversi livelli dinamici. È consigliabile creare tali dissolvenze lentamente, perché le dissolvenze veloci spesso sembrano innaturali.
In alternativa, per la maggior parte degli strumenti, sono stati registrati i rulli con variazioni dinamiche con diverse durate.

OTTIMIZZARE LA RAM
Per ottimizzare il caricamento dei campioni in RAM, puoi attivare solo gli slot che utilizzi, così caricherai in RAM solo i campioni che realmente stai utilizzando. Questo ti farà risparmiare molta RAM. Ma hai anche un’altra opzione, in base a quanta RAM hai nel tuo computer, entrando nelle preferenze di Synchron Player, puoi scegliere quanti campioni caricare in RAM. Il tempo di caricamento cambierà in base a quanti campioni deciderai di caricare. Puoi anche modificare il numero degli Threads per lo Streaming e il caricamento dei campioni, ma il numero 4 di default va bene per la maggior parte dei casi.

Synchron Percussion II – Ottimizzare la RAM

TAIKOS 12 Layers e 8 Round-robins
I 10 Taikos vanno da 53″ a 8″ piedi di diametro e hanno 12 Velocity e 8 Round-robins.
Sono tamburi tradizionali giapponesi. I samurai usavano questi tamburi per demoralizzare i loro avversari prima di un attacco. I primi tamburi di questo tipo si trovavano in Cina più di 2000 anni fa.

Sono stati utilizzati grandi battenti in legno per produrre un suono molto potente e i battenti che si usano per il Tam-Tam per ottenere un’attacco più arrotondato.

Ogni Taiko ha anche 4 effetti Superball e altri effetti ottenuti con le spazzole e colpi sul bordo. Puoi utilizzare ogni singolo Taiko selezionandolo tramite i Key Switch, oppure puoi utilizzare lo slot con tutti i Taikos.
Per conoscere la corrispondenza dei campioni con i tasti della tastiera, apri il Key Info.

ROTO TOMS 8 Layers 8 Round-robins
I Roto Toms hanno 8 Velocity e 8 Round-robins.
Sono costituiti da pelli tese su una struttura metallica senza corpo e senza guscio. Ruotando il telaio si modifica la tensione delle pelli e quindi l’intonazione dei tamburi. Trattandosi di tamburi accordati, hanno qualcosa in comune con i timpani. Pertanto, i roto tom sono spesso utilizzati al posto dei timpani soprano, e spesso vengono impiegati quando sono necessari tamburi con una certa intonazione.

TAM-TAM 10 Layers e 12 Round-robins
Il Tam-tam di Synchron Percussion II è il più piccolo della serie con un diametro di 70 cm. A differenza dei due Tam-tam di Synchron Percussion I, ha un bordo piatto. È stato registrato con un massimo di 10 Layers di dinamica e 12 Round-robins per ogni singolo colpi, con mazze sia dure che morbide.

Per creare vari effetti, il tam-tam è stato colpito e graffiato con il battente utilizzato per il triangolo, picchiato e frustato con grandi spazzole, fatto cantare con una super palla e una raspa e stridere con bastoni, oltre che piegato per eccitarne le sfumature.

Se hai installato anche la libreria Percussion I, allora puoi usufruire del Preset 03 Tam-tams – All (SP I-II) per facilitare il passaggio tra tutti e tre i Tam-tams.

BURMA GONGS – 12 Layers e 4 Round-robins (4 ottave)
I Burma Gong sono noti in vari paesi del sud-est asiatico, sono forniti in una gamma tonale eccezionalmente ampia di quattro ottave (C2-C6 – DO2-DO6). Sono stati campionati con un massimo di 12 Layers di dinamica e 4 Round-robins per ogni singolo colpo.

Per i singoli colpi e i rulli sono state utilizzati mazzuoli duri e morbidi, così come per numerosi suoni di effetto, che comprendono articolazioni con bacchette, spazzole, bacchetta raschiante, colpi e graffi con il battente utilizzato per il triangolo, ed effetti di suoni di canto prodotti dallo sfregamento con una super palla.

CHINA GONGS – 8 Layers e 8 Round-robins
I China Gongs, i Gongs dell’Opera di Pechino o i Glissando Gongs hanno la loro origine nell’opera tradizionale cinese. Ci sono gong con glissando ascendente e gong con glissando discendente. Nell’opera cinese, i gong ascendenti annunciano una persona potente, mentre i gong discendenti annunciano persone meno influenti o accompagnano situazioni divertenti.

I Gongs cinesi di Synchron Percussion II sono stati registrati con 8 Layers di dinamica e 8 Round-robins per ogni singolo colpo. Sono disponibili anche vari rulli.

VIBRAFONO – 8 Layers e 8 Round-robins
Il vibrafono presente in Synchron Percussion II è stato registrato con 8 Layers di dinamica e 8 Round-robins per ogni singolo colpo.
Si trovano le seguenti articolazioni: motore acceso e spento, mazzuolo duro e morbido, singole note aperte, secche e rulli.
Gli effetti includono pitch bend (per ottenerlo, è stato usato un mazzuolo duro premuto sulla nota e muovendolo), armonici (la nota viene premuta al centro e suonata nel suo punto di sospensione), glissandi, oltre ad essere suonata con l’impugnatura del mazzuolo, viene strofinata con una super palla e piegata.

CROTALI – 8 Layers e 4 Round-robins (2 ottave)
I crotali orchestrali moderni sono costituiti da singoli dischi di ottone o di bronzo disposti a semitono. Hanno un suono molto brillante, simile a quello delle campane, con un sustain relativamente lungo, che li rende simili al glockenspiel. Sono spesso utilizzati per le melodie o per il raddoppio delle voci principali.

I crotali di Synchron Percussion II sono disponibili in una gamma di due ottave (C6-C8 – DO6-DO8). Sono stati suonati con battenti in plastica e metallo, e campionati con un massimo di 8 Layers di dinamica e 4 Round-robins. Sono inclusi anche i rulli, i glissandi e le articolazioni con arco.

PLATE BELLS, (CAMPANE A PIASTRA) – 4 Layers e 4 Round-robins (5 ottave)
Le campane a piastra furono impiegate per la prima volta nell’antica Asia. Nel XIX secolo Verdi e Berlioz le introdussero nell’orchestra moderna e nel XX secolo si svilupparono ulteriormente in una scala cromatica. Nell’orchestra, le campane a piastra sono utilizzate principalmente per sostituire le campane vere e proprie. Grazie al loro ricco spettro di tonalità, sono particolarmente adatte a dare colore e accenti tonali.

Mentre la maggior parte delle orchestrazioni utilizza una gamma di due ottave, le campane a piastra della Synchron Percussion II sono disponibili in una tessitura insolitamente ampia di cinque ottave (C2-C7 – DO2-DO7). Le campane a piastra sono state registrate con 4 Layers e 4 Round-robins per ogni singolo colpo, suonate con un martello a campana così come con un martello metallico, ottenendo un suono molto brillante. C’è anche un effetto ottenuto con l’archetto.

TEMPLE BELLS – 4 Layers e 4 Round-robins
Le campane del tempio si sono sviluppate a partire dai tradizionali utensili da cucina dell’Estremo Oriente. Strumenti simili si trovano nel buddismo tradizionale Zen. Oggi sono spesso usati per la meditazione e per la terapia. Le campane del tempio hanno un suono rotondo e caldo con un effetto calmante.

Le campane del tempio di Synchron Percussion II hanno 4 Layers di dinamica e 4 Round-robins per ogni colpo. Sono stati utilizzati battenti morbidi, duri e con il battente utilizzato per il triangolo. E’ stato utilizzato anche l’archetto.

VARI STRUMENTI
In Synchron Percussion II sono stati stati inseriti altri strumenti come la Lastra del tuono, Macchina del vento, il Bastone della pioggia e molti altri (vedi all’inizio di questo articolo).

Gli strumenti che hai visto e ascoltato in questo video, li puoi acquistare anche separatamente. Visita il sito vsl.co.at per qualsiasi approfondimento.

blog

ultime dal blog

Iscriviti alla newsletter

Cliccando su "Iscriviti" accetti la Privacy Policy (consultabile qui) e accetti di ricevere la newsletter di tutorial Video.IT.
Potrai cancellarti in qualsiasi momento tramite apposito il link presente sulla newsletter stessa.